cucciopallavolando & microvolley - volley consolini

Vai ai contenuti
squadre

Chi opera nell’ambito sportivo sa che una delle preoccupazioni più sentite dai genitori è di trovare lo sport più adatto per i propri figli. Normalmente si cerca uno sport “completo” e la domanda che più spesso viene fatta è quale sia lo sport “più completo” in assoluto. Com’è ovvio, la risposta che si dà in questi casi è che non esiste uno sport veramente completo in assoluto, perché ogni attività fisica, quando è indirizzata verso una specializzazione, promuove nel praticante certe caratteristiche a discapito di altre.

La prima indicazione da dare nella scelta di uno sport, pertanto, è di individuare un’attività nella quale la bambina si diverta a fare quello che fa. Iscriverla a un corso, magari prestigioso, dove però la piccola allieva non si trova a suo agio, è sicuramente negativo, così come va tralasciata la scelta per motivi di comodità organizzativa nella gestione familiare.

Nell’età dai 5 ai 7 anni la bambina ha forti motivazioni allo sport. Quando si appassiona a un’attività motoria, ovviamente sotto forma di gioco e di divertimento, manifesta un grosso impegno ed evidenzia la presenza di una motivazione concreta e dominante. La cosa importante è che l’attività sia sempre prospettata, sia da parte dei genitori sia degli insegnanti, come un qualcosa di divertente, che “è bello fare”.

In questa età la giovane allieva si deve divertire ed è però importante che fin da piccola acquisisca varie esperienze di movimento, evitando lo stress agonistico poiché significherebbe caricarla della pressione di un intero ambiente affettivo: genitori, allenatore, compagni cui egli tiene. Ecco perché a questa età la specializzazione non può essere presente nell’attività sportiva della giovane allieva. Per la specializzazione avrà tempo e quando diventerà un’atleta matura avrà una carica psicologica tale da farla lottare fino alla fine, in gara, contro le sue avversarie, anche se si tratta della sua migliore amica.

L’attività sportiva che proponiamo alle giovani allieve, dunque, è quella gestita da insegnanti preparati che conoscono perfettamente gli elementi e le caratteristiche della crescita, organizzata nel rispetto di tali valori e che stimoli lo sviluppo, nelle bambine, delle capacità ad esse collegate. L’attività in queste fasce di età, pertanto, è generale, varia e non specialistica.

"Accade, purtroppo, che in molte società sportive gli aspetti agonistici prevalgano su quelli ludico-formativi. Per un’errata ma diffusa concezione, il prestigio sportivo è associato ai successi, alle vittorie o comunque ai risultati delle proprie formazioni giovanili. Per tale motivo i dirigenti spesso assegnano gli allenatori o gli istruttori alle varie squadre collegando direttamente la qualità e l’esperienza del preparatore alla categoria, così molte volte le ragazzine più piccole si ritrovano l’istruttore più giovane ed inesperto, che oltretutto è comunque incentivato a raggiungere risultati agonistici nei vari tornei di categoria. Questo è proprio l’atteggiamento da evitare."

Nei nostri corsi le bambine dovranno, dunque, svolgeranno un’attività ludico – formativa nell’ambito di uno sport di gruppo che favorisca le capacità delle allieve di socializzare e di inserirsi nel gruppo delle coetanee. I nostri insegnanti sono giudicati dalle capacità di creare un forte clima di squadra, di solidarietà e di partecipazione.

INSEGNANTI
La responsabile delle bambine dai 5 ai 7 anni è la Prof.ssa Carmen Severi che vanta una grande esperienza perché da moltissimi anni lavora con le allieve di questa età sia nell’ambito scolastico (insegnante di sostegno e di educazione fisica), sia in quello sportivo. Da quest’anno, inoltre, per le bimbe di questa età è prevista la realizzazione del progetto di lettura (“La biblioteca scende in palestra”) che sarà avviata prima dell’inizio delle lezioni (ore 16,30/17,00). Oltre allo sport le piccole allieve avranno modo di avvicinarsi alla lettura, di ascoltare favole, di scambiarsi libri.
Collaborano con la Prof.ssa Carmen Severi, Mila Montani, giocatrice di serie B1 e Fabio Tisci, coordinatore del settore giovanile e scout-man della squadra B1.
"Il volley è una scuola di vita perché insegna ad avere rispetto per sé e per gli altri. La pallavolo è un gioco e niente più. I nostri tecnici seguiranno costantemente l’evoluzione sportiva delle piccole allieve permettendo loro di divertirsi, di socializzare, di giocare e, per chi lo vorrà e ne avrà le capacità, quando saranno cresciute, anche di giocare ad alti livelli."
CORSI E ORARI
I corsi si svolgono il lunedì e mercoledì dalle ore 16,30 alle ore 18,00. Le bambine sono divise in due gruppi: il primo, denominato cucciopallavolando, è formato dalle allieve della scuola dell’infanzia e primo anno di scuola primaria, mentre il secondo, gruppo (micro volley), è composto dalle bambine che frequentano la 2^ e 3^ classe della scuola primaria.


MICROVOLLEY AVANZATO E MINI VOLLEY-UNDER 11
Allenatori: Fabio Tisci (coordinatore), Mila Montani, Carmen Severi
Orari allenamenti: Lunedì/Mercoledì dalle ore 18,00 alle ore 19,30
Le bambine sono divise in due gruppi: il primo, denominato micro volley avanzato, comprende le allieve nate nell’anno 2007, del secondo, denominato mini volley-Under 11, fanno parte le bambine nate negli anni 2006 e 2005.


UNDER 14/13/12
Allenatori: Fabio Tisci, coordinatore del settore giovanile e scout-man della squadra B1 e Mila Montani, giocatrice di serie B1.
Orari allenamenti:




Per quanto riguarda questi tre gruppo per i risultati e classifiche collegarsi a:
http://www.fipavrimini.it/risultati-classifiche.aspx?PId=5183 (percorso - Fipav Rimini – Campionati – Risultati e classifiche)



Polisportiva A. Consolini Società Sportiva Dilettantistica a responsabilità limitata (SSD a r.l.)
Via Marignano, 17   47842 San Giovanni In Marignano RN  -  Telefono: 0541 955313

Web & Hosting by DEA s.a.s. - www.deaservizi.net

Torna ai contenuti | Torna al menu